martedì 16 agosto 2016

Malta is mooooore! Itinerario per 5 giorni



Buon inizio settimana lettori, come state?! Dove avete trascorso questo weekend di Ferragosto?? Io sono rimasta nella mia bella Sicilia, precisamente nel siracusano.
Da pochi giorni sono tornata dal mio viaggio a Malta e, come vi avevo già scritto, ero un po' titubante verso questa destinazione. Le reazioni delle persone a cui dicevo che andavo a Malta erano sempre le stesse: "che ci vai a fare?", "a Malta non c'è nulla", "ci sono solo discoteche e casino", e la peggiore è stata: "non è meta per una coppia". Non ho di certo creduto a queste dicerie ma il dubbio è restato fino al momento in cui l'aereo non è atterrato. Una volta preso il bus per raggiungere il mio hotel, i dubbi sono spariti in un istante! Dai finestrini mi è subito apparsa davanti una Malta remota e autentica, fatta di paesini, vaste terre, cupole di chiesette che spuntano in ogni dove, scorci sia naturali che storici meravigliosi e tutti da scoprire.
Voglio cominciare a parlarvi di lei in generale, ma nei prossimi giorni approfondirò ogni singola tappa per darvi tutte le informazioni necessarie.

Ecco secondo me ciò che non dovete assolutamente perdervi:

1. Scoprire La Valletta, capitale maltese


La capitale maltese è una delle più piccole capitali europee ma non per questo bisogna sottovalutarla. Ho adorato camminare tra le sue stradine senza un itinerario ben preciso e in qualsiasi direzione si scorgevano chiese, palazzi dai particolarissimi balconi chiusi e colorati e monumenti. Il centro principale è Republic Street che, percorsa tutta, porta al Fort St. Elmo, un tempo utile per la difesa dell'isola contro gli Ottomani.


2. Passeggiare sul lungomare di Sliema


Ristoranti, bar, zone residenziali, alberghi.. tutto questo è Sliema, principale polo turistico maltese insieme a St. Julian. Godetevi questo immenso lungomare al tramonto, passeggiare qui è davvero molto suggestivo e fermatevi in uno dei numerosissimi locali per un aperitivo con vista direttamente sul mare. Sliema è anche il centro da cui partono ogni giorno escursioni organizzate per scoprire le bellezze dell'isola maltese, non vi resta che scegliere quella che fa per voi.


3. Vivere la movida di Paceville



Paceville è un quartiere di St. Julian noto ai più giovani per la rinomata nightlife che si snoda principalmente su St. George's Road. Nessuna atmosfera romantica e suggestiva qui, ma solamente discoteche (per la maggior parte a ingresso gratuito), bar che offrono 60 shot a 20 euro, gruppi di giovani intenti a rimorchiare, casino e gentlemen's club. La prima cosa che ho notato sono stati i narghilè (qui chiamati shisha) presenti in quasi qualsiasi bar e con tantissimi aromi disponibili. Inoltre club e discoteche accettano ragazzi dai 17 anni in su, mentre per entrare al Casino bisogna avere la maggiore età per i turisti, 25 anni per i maltesi.


4. Immergersi nella Gozo più autentica



Questa è la Malta che mi è piaciuta veramente, infatti con una visita a Gozo potete scoprire la Malta autentica che fino ai giorni nostri è rimasta immutata. Appena ho messo piede in quest'isola la sensazione che ho avuto è stata quella di essere trasportata indietro nel tempo. Non sono da meno le meraviglie naturali che offre, come l' Azure Window (che potete vedere nella foto qua sopra) e il Fungus Rock.


5. Fare un tuffo nella Blue Lagoon di Comino


Il mare più bello che abbia mai visto è proprio qui, a Comino, un'isolotto disabitato che nella stagione estiva vede le sue coste riempirsi di turisti venuti fin qui solo per nuotare nella bellissima Blue Lagoon. Peccato davvero per gli innumerevoli bagnanti che ho trovato, visto che sono andata in pieno agosto; in bassa stagione credo che sarà uno scorcio naturale più tranquillo e avrà ancora più fascino.


6. Visitare una spiaggia dorata


In foto potete vedere la Golden Bay, accreditata come la spiaggia più bella di Malta (così dicono). La sabbia era davvero dorata come suggeriva il nome ma, anche in questo caso, peccato per le troppe persone! Avrei comunque dovuto immaginarlo, l'alta stagione "rovina" le mete più belle. Siamo arrivati qui col bus urbano 225 direzione Ghajn Tuffieha e, una volta scesi qui, abbiamo avuto la possibilità di noleggiare un ombrellone e due lettini (per un totale di 12 euro). La spiaggia è inoltre provvista di un bar dove è possibile pranzare con qualche sandwich e le docce sono disponibili a 50 centesimi.

Se vi resta ancora tempo, vi suggerirei di andare a Mdina, la vecchia capitale circondata dalle mura medioevali, che purtroppo non ho avuto la possibilità di visitare.

Nel prossimo post vi parlerò meglio della Malta che ho amato di più, ovvero le sue isole sorelle Gozo e Comino!

6 commenti:

  1. Mi fa piacere che Malta ti abbia entusiasmata! E' stato così anche per me nonostante io ci abbia passato solo 48ore! ^_^
    A presto!
    Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi è piaciuta davvero molto, spero di ritornarci! 5 giorni sono stati pochini per scoprirla tutta e anche il caldo è stato un fattore contro!

      Elimina
  2. Un viaggio stupendo con dei posti bellissimi. Grazie di essere passata dalle mie parti. Mi sono unita con piacere ai tuoi lettori. Bacioni

    RispondiElimina