martedì 22 settembre 2015

La Barcellona di Gaudì: Sagrada Familia




Buongiorno a tutti lettori, come state?? Come vi avevo già accennato nella mia pagina facebook, mi scuso per essere stata lontana dal blog per tutto questo tempo. Il motivo è uno solo: esami universitari. Non solo non trovo tempo per aggiornare il blog e leggere i vostri, ma non ho tempo neppure per allontanarmi da Catania e fare qualche viaggetto.

L'ultimo vero e proprio viaggio è stato in primavera, a Barcellona. Quando penso a lei, la prima cosa che mi viene in mente è la Sagrada Familia.. Così alta, così armoniosa, così imponente.

Scesi dalla metropolitana, fermata "Sagrada Familia" della L2 viola, è impossibile non restare sorpresi davanti a quest'opera che in realtà non è ancora terminata! I lavori cominciarono nel 1882, Gaudì ne assunse la direzione nel 1883 e la mantenne fino alla sua morte improvvisa nel 1926. Fu infatti investito da un tram, proprio il primo messo in circolazione in città, ma i lavori fino ad oggi continuano lo stesso, grazie ai provenienti degli ingressi e alle offerte.




Portico della Carità


La giornata in cui decisi di andare a visitarla non era delle migliori.. in viaggio infatti cerco sempre di visitare col sole i luoghi all'aperto e col tempo incerto in luoghi al chiuso. Se anche voi fate così dovrò chiedervi di fare un'eccezione per la Sagrada. Il liberarsi del cielo dalle nuvole ha permesso ai raggi solari di penetrare attraverso le ampie vetrate lasciando noi visitatori davanti a un vero e proprio incanto fatto di contrasti e giochi di colore. E' davvero impossibile con le parole esprimere la bellezza della basilica.. spero che le foto le renderanno giustizia! 


Facciata della Passione


Facciata della Natività

Vi consiglio di visitarla con l'audio-guida; costa qualche euro in più ma sono soldi spesi bene. Il biglietto ridotto per gli universitari ammonta a 16 euro, un prezzo davvero onestissimo per questa meraviglia. 











Uscendo dalla facciata della Passione, si può notare una costruzione che fungeva da scuola per i figli degli operai che lavoravano nel cantiere. Sulla lavagna si può leggere una famosissima citazione del genio creativo Gaudì: "Quando l'edificio ha semplicemente ciò di cui ha bisogno con le risorse disponibili ha carattere, o dignità, che è la stessa cosa."







4 commenti:

  1. Bellissima, ci sono stata a 15 anni e la ricordo ancora perfettamente come qualcosa di spettacolare! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non vedo l'ora di vederla finalmente completa! Chissà quanto dobbiamo aspettare ancora..

      Elimina