venerdì 6 febbraio 2015

Aci Castello e Aci Trezza: il borgo dei Malavoglia





In questi pomeriggi freddi e totalmente dedicati allo studio è facile imbambolarsi sui libri, viaggiare con la fantasia e pensare ad altro.. magari all'estate, al sole, al mare... soprattutto se sei siciliana e il mare ti scorre sulle vene! E poi vi avevo fatto la promessa di dedicare un post al mese alla Sicilia e non l'ho fatto.. quindi devo farmi perdonare :)

Tempo fa vi avevo parlato di Acireale, ma oggi voglio presentarvi queste altre due Aci :) 




Il comune di Aci Castello prende nome proprio dal castello che sorge su un promontorio di roccia lavica a picco sul mare; pensate che alle origini il promontorio era separato dalla terraferma da un braccio di mare ma poi questa distanza fu colmata dall'eruzione dell' Etna del 1169, una delle più violente e disastrose. 

Non perdete l'occasione di salire in cima al castello.. una volta lassù avrete una splendida vista sul golfo, sui faraglioni di Aci Trezza e sul mare limpido e di un blu intenso :)



"Un tempo i Malavoglia erano stati numerosi come i sassi della strada vecchia di Trezza; ce n'erano persino ad Ognina, e ad Aci Castello, tutti buona e brava gente di mare, proprio all'opposto di quel che sembrava dal nomignolo, come dev'essere."




Comincia così il capolavoro di Giovanni Verga, libro ambientato ad Aci Trezza che rispecchia fedelmente la realtà siciliana dell'epoca.

Ma la frase che amo e che sento in dover di riportare è questa: "Soltanto il mare gli brontolava la solita storia lì sotto, in mezzo ai faraglioni, perchè il mare non ha paese nemmen lui, ed è di tutti quelli che lo stanno ad ascoltare, di qua e di là dove nasce e muore il sole, anzi ad Aci Trezza ha un modo tutto suo di brontolare, e si riconosce subito al gorgogliare che fa tra quegli scogli nei quali si rompe, e par la voce di un amico".




Come sapete la Sicilia è una terra ricchissima di miti e leggende.. a far onore ad Aci Trezza ci ha pensato anche Omero che definì questo posto la terra abitata dai Ciclopi.

Ulisse re di Itaca fu catturato dal Ciclope Polifemo, il gigante con un solo occhio in fronte. Prevalendo sulla forza del Ciclope con l'intelligenza, accecandolo dell'unico occhio mentre dormiva e dopo averlo ubriacato, Ulisse riesce a fuggire e avendo detto di chiamarsi Nessuno, non viene inseguito dagli altri Ciclopi fratelli di Polifemo, che accorsi al richiamo del gigante, si sentono dire che l'autore dell'accecamento è stato Nessuno. Ulisse scappa con le sue dodici navi, mentre il disperato Ciclope scaglia degli enormi massi di lava in mare, nel tentativo di colpirlo. 
Il mito identifica "l'isola Lachea e i Faraglioni di Acitrezza" con i massi scagliati da Polifemo contro Ulisse e i suoi compagni in fuga dalla tirannia del Ciclope. Grazie a questa leggenda, le antiche carte geografiche della Sicilia indicano Acitrezza come Porto di Ulisse.







16 commenti:

  1. Che posti pieni di fascino...non sono mai stata in Sicilia... mi sa che devo proprio rimediare!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per forza :D la Sicilia è pronta ad accoglierti :)

      Elimina
  2. Ci parli di luoghi che non conosciamo! Ne siamo davvero felici! Grazie!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. di nulla :) servono proprio a questo i blog :)

      Elimina
  3. Luoghi da visitare e vivere
    Maurizio

    RispondiElimina
  4. Bellissima Acitrezza!
    è qui che abbiamo mangiato una delle granite più buone della nostra vacanza!!
    Mmm.. che ricordi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io l'ho mangiata ad Aci Castello, al pistacchio.. mmm buonissima :D al mio paese invece (Avola) è eccellente quella alle mandorle!

      Elimina
  5. Ci sono stato a Giugno scorso da quelle parti e devo dire che sono posti che rubano il cuore.

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi fa piacere che la "mia" Sicilia ti sia piaciuta :)

      Elimina
  6. Aci Trezza, a saperlo, quando eravamo a scuola, che è così bella! :) L'avremmo odiata meno :D Avevo un prof assillato con i Malavoglia :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahaha hai ragione.. tutti i prof di letteratura mi sa che hanno la fissazione con Verga :D

      Elimina
  7. Sei cosciente che, parlandomi dei Malavoglia e di Omero nello stesso post, potrei anche svenire per lo splendore? *^*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah :D io amo la letteratura!!! potrei inserirla in ogni post, però poi penso che vi annoierei :D

      Elimina
  8. A me è piaciuta molto di più Acireale, a dire il vero. Ad Aci trezza sono rimasto deluso per aver mangiato male :-(

    RispondiElimina