mercoledì 18 giugno 2014

Why I opened a travel blog?




Una volta una mia amica mi ha chiesto: "perchè hai aperto un travel blog?"

Once a friend of mine asked me: "why did you open a travel blog?"


Premetto dicendo che non viaggio spesso perchè l'università occupa praticamente tutto il mio tempo.. nei mesi di Ottobre/Novembre/Dicembre e Marzo/Aprile/Maggio ho lezioni.. rigorosamente da seguire tutte perchè è necessaria la presenza, soprattutto in quelle tenute dai lettori madrelingua.. gli altri mesi li passo a studiare per gli esami che sono uno dietro l'altro (chi è nella mia situazione può capire) e a mettere i risparmi da parte per organizzare un bel viaggetto appena possibile. A tal proposito volevo dire che molte persone non viaggiano per i soldi, perchè costa caro.. a tutte queste persone vorrei dire che ci sono un'infinità di modi per viaggiare davvero low cost: prenotare il volo con largo anticipo, scegliere una casa-vacanza piuttosto che un hotel a pensione completa (che poi, chi mangia mai in hotel???). Magari qualche volta scriverò a proposito di come prenoto.

I state by saying that I don't travel often because the university occupies practically all my time.. in the months of October / November / December and March / April / May .. I rigorously have to follow all lessons because it is requires the presence, especially in those held by native speakers.. during the other months I study for exams that are one behind the other (who is in my situation can understand) and in the meantime put savings in the piggy bank to arrange a nice trip as soon as possible. In this regard, I wanted to say that many people don't travel for the money, because it's expensive.. to all these people I would say that there are plenty of ways to travel really cheap and low cost: book your flight well in advance, choose a condo rather than a hotel full board (who ever eats in the hotel?). Maybe some time I'll write about how I book.



Qual era la domanda di partenza?? Ah si, perchè ho aperto un travel blog
Amo scrivere. Amo scrivere i ricordi dei posti visitati, i consigli per voi inguaribili viaggiatori, far vedere le foto e magari farvi sognare un pò. A me capita spesso di vedere nei blog immagini di Paesi lontani che purtroppo non ho mai potuto visitare come la Tailandia, l'Australia, gli U.S.A.. ed è grazie ai blogger che posso sognare un pò. Perciò mi sono detta: perchè non contribuire anche io a far conoscere una parte di mondo magari sconosciuta agli altri? Attraverso i report di viaggio vorrei farvi provare le stesse sensazioni che si provano davvero in quel posto, anche se è molto difficile.. non sono un asso in scrittura ma col tempo e soprattutto grazie a questo blog sto imparando anche io a mettere su un discorso decente e coerente e a non farlo somigliare ad una pagina di diario. 
Diciamo che ho cominciato tardi a fare i primi viaggetti fuori Italia. Oltre al denaro dovevo mettere da parte pure un'altra cosa: la paura per l'aereo. La prima volta è stata la tratta Palermo-Praga.. non vi dico il terrore.. anche perchè la sera prima da brava autolesionista che sono in tv avevano trasmesso snake on a plane ed ovviamente l'avevo visto. Voi non lo fate. Ma poi una volta lassù è tutto così bello.. passare sopra le Alpi, vedere l'Etna innevata dal proprio finestrino, stare sospesa sulle soffici nuvole.. la paura è svanita subito :):)

What was the original question? Ah yes, why I opened a travel blog.
I love writing. I love writing memories of places visited, advice for you, let you see the photos and maybe make you dream a little. I often see images of distant countries which unfortunately I've never been able to visit such as Thailand, Australia, the USA.and it's thanks to bloggers that I can dream a little. So I said to myself: why do not I also contribute to make known a part of the world maybe unknown to others? Through the trip reports I want you to feel the same sensations you feel really at that place, although it's very difficult .. I'm not an ace at writing but over time and, above all thanks to this blog I'm also learning to put on a speech decent and consistent and not to make it resemble a diary page.
I started late to take the first little trips outside Italy. In addition to the money I had put aside something else as well: the fear of the plane. The first time was  Palermo-Prague.. how much fear.. also because the night before as a good self-defeating that I am on TV had broadcast snake on a plane and of course I had seen it. But then once there everything is so beautiful.. to pass over the Alps, see the Etna covered by snow, stay suspended on fluffy clouds .. the fear is gone immediately :) :)




E poi viaggiare allarga la mente, i propri orizzonti.. non restate con la convinzione che magari la spiaggia del paesello vicino al vostro è la più bella di tutte, che la pizzeria sotto casa vostra è il top, che il tramonto da quel posto è fantastico etc etc.. Mai ammettere cose del genere! Vi basta girare l'angolo per farvi cadere tutte queste convinzioni che vi portate dentro. Ovunque troverete cose più belle e anche cose più brutte ovviamente! Io da siciliana ovviamente dico che la granita del mio paese è la più buona di tutte (che è la verità eh :D ), sono stata sempre scettica nei confronti delle altre (e ho buone motivazioni, testate e dis-gustate).. ma quel giorno ad Alicudi alle Isole Eolie ho assaggiato una granita al pistacchio che era davvero la fine del mondo! Quindi mettiamola così Avola-Alicudi 1 a 1.

And then travel broadens the mind, your horizons.. don't stay with the belief that maybe the beach of the village next to yours is the most beautiful of all, that a pizzeria near your home is the top, which the sunset from that place is fantastic etc etc.. Never admit things like that! You only need to turn the corner to let you put all these beliefs that you carry inside. Everywhere you will find nicest things and also bad things of course! Me, that I am Sicilian, I tell that the granita in my country is the most good of all (which is the truth eh: D), I have always been skeptical of the others (and I have good reasons, tested and disgusted).. but one day in Alicudi on the Aeolian Islands I tasted a pistachio granita that was really the end of the world! So put it like this Avola-Alicudi 1 to 1.


  



La paura di mettermi in rete era veramente tanta. Avevo cominciato tutto con un semplice Deby. Ma poi ho detto chissene se la gente critica, tanto per un motivo o per un altro è pronta a farlo ugualmente. Il motivo che mi spinge a continuare e a scrivere siete proprio voi, miei lettori.. ogni giorno con le vostre visualizzazioni e con i vostri commenti mi date il coraggio di continuare, ogni vostro piccolo gesto mi fa sorridere perchè penso allora alla gente piace quello che sto facendo
Dopo questo monologo che solo la Joyciana Molly Bloom potrebbe competere con me, chiudo qua questo insolito post. Da molto avevo pensato di scriverlo e finalmente, come dire, ho trovato le parole. Ancora grazie per il sostegno! Alla prossima!

I was afraid to get in the net. I started with a simple Deby. But then I said who cares if people criticize, so for one reason or another they are ready to do the same. The reason that pushes me to continue and write is you, my readers.. every day with your views and your comments give me the courage to continue, your every little gesture makes me smile because I think then people like what I'm doing!
After this monologue that only Joyce's Molly Bloom could compete with me, I close this unusual post here. Since long I thought to write it down and finally, how to say, I found the words. Thanks again for your support! At the next time!




9 commenti:

  1. Che bel post! Sembra proprio che io e te abbiamo tante cose in comune oltre all'amore per i viaggi e per le lingue straniere :) Mi ritrovo in molte cose che hai scritto, tipo la paura di mettersi in Internet e la timidezza o la scarsa fiducia nelle capacità di scrittore :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi conforti, allora non sono l'unica XD

      Elimina
  2. Secondo me è impossibile mettersi a criticare blog come il tuo :) ci sono solo i sogni del viaggio e la descrizione personale di tante belle mete! Hai fatto solo bene a creare questo piccolo mondo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille :) non viaggio parecchio ma cerco di fare del mio meglio su questo piccolo mondo, come l hai chiamato tu :)

      Elimina
  3. " it's thanks to bloggers that I can dream a little. "
    Splendida! Hai proprio ragione... lo stesso vale per me :)
    Le ragioni per cui abbiamo aperto il blog sono le stesse.
    Continua così.. mi piaci tanto :)

    RispondiElimina
  4. Il mio augurio per questo nuovo travel blog (evviva!) è questo: Be you and believe in yourself.
    E tutto fluirà dalle tue dita sulla tastiera come acqua fresca. Un abbraccio!

    Ps. ora devo andare a vedere chi è sta Joyciana Molly Bloom ;)

    RispondiElimina
  5. Molly Bloom: "la moglie infedele a cui è affidato lo splendido e torrenziale epilogo dell’Ulisse di Joyce: archetipo della tecnica dello “stream of consciousness”, il flusso di coscienza che trasforma la narrazione joyciana in una vera odissea della parola".
    Il bello di seguire un/una blogger è che si imparano sempre cose nuove.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io adoro leggere molti blog proprio per questo.. non si finisce mai di imparare :):)

      Elimina